Biotecnologie per l'agricoltura

La sfida dell'innovazione per nutrizione e sicurezza alimentare

Rendere più resistenti le varietà vegetali preservando la biodiversità, aumentare le produzioni senza estendere le superfici coltivate, ridurre i consumi di acqua in agricoltura e gli effetti delle aggressioni di parassiti e avversità ambientali, caratterizzare gli alimenti, garantendone attraverso l’impronta digitale genetica l’origine, la composizione, le caratteristiche reali, a salvaguardia del consumatore anche per quanto riguarda le contaminazioni... sono tanti e preziosi gli strumenti che le biotecnologie mettono oggi a disposizione nel settore agroalimentare. 

Agricoltura2



Certamente rappresentano una risorsa importante per affrontare le sfide per la sicurezza alimentare e per una nutrizione adeguata dal punto di vista qualitativo e nutrizionale a livello globale.

La disponibilità di metodi avanzati di indagine genomica e la capacità di sequenziare/risequenziare l’intero genoma delle specie di interesse, insieme alla possibilità di intervenire con le tecniche precise di genome editing, hanno aperto scenari estremamente promettenti per migliorare la produzione ed i prodotti (cibi e principi nutritivi) e rappresentano un’importante e strategica opportunità per lo sviluppo economico del Paese.

La fotografia delle imprese impegnate nell'area dell'agricoltura e della zootecnia

Il panorama delle imprese che operano nell’area agricoltura e zootecnia in Italia si presenta assai diversificato, sono 50 le imprese censite (9% del totale), tutte caratterizzate da notevole attività di R&S.

L’80% delle imprese totali sono classificabili come piccole o micro imprese.

Il fatturato del settore sfiora i 900 milioni di euro.

Il 2017 ha visto una significativa apertura della ricerca pubblica italiana, che si sta impegnando in un vasto e ben focalizzato piano di ricerca e sviluppo basato sulle più avanzate biotecnologie applicate al miglioramento genetico vegetale (Plant Breeding Innovation).
Questo piano rappresenta un punto di svolta da cui far ripartire l’intera ricerca, soprattutto nella genetica agraria e nel miglioramento varietale, nel contesto di una logica di innovazione che comprende l’integrazione delle scienze della vita con quanto può offrire la prospettiva parallela dell’agricoltura di precisione.

Nelle imprese dedicate alla R&S biotech, tutte a capitale italiano, si registra un aumento di più del 50% degli investimenti in R&S biotech rispetto ai due anni precedenti.

Per approfondimenti:
"LE IMPRESE DI BIOTECNOLOGIE IN ITALIA" (2018)

DATI E ANALISI - AREA AGRICOLTURA

Dove siamo

20149 Milano
Via Giovanni da Procida, 11
Visualizza mappa 
Tel. +39 02.34565.1
Fax. +39 02.34565.310
Segreteria Assobiotec
Tel. 02 34565.256/341
assobiotec@federchimica.it