Biotech.com Newsletter

Le ultime notizie dal mondo delle biotecnologie italiane

N.12/ NEWSLETTER QUINDICINALE

24 giu, 2016

BIOTECH
Most Innovative EU Biotech SMEs Award: il prossimo 27 giugno scade il termine per partecipare 

C’è tempo solo fino al prossimo 27 giugno per candidarsi alla 7° edizione del Most Innovative European Biotech SMEs Award, riconoscimento istituito da EuropaBio, l’Associazione Europea delle industrie del Biotech, che premia l’innovazione e il suo contributo alla società. Per maggiori informazioni e candidarsi alla prossima edizione: biotechSMEawards.eu. 

StartupOnStage: aperte le candidature
Nell’ambito del Meet in Italy for Life Sciences 2016, brokerage event che si svolgerà a Roma dal 25 al 28 ottobre 2016, Lazio Innova e Startup Europe lanciano  StartupOnStage, il primo  bootcamp completamente dedicato alle startup del settore Scienze della Vita (biotech, dispositivi medici, farmaceutica, nutraceutica, ICT per la salute). Le attività si svolgeranno nelle giornate del 25 e del 26 ottobre e prevedono: formazione su tematiche legate al marketing, sales e strategie di comunicazione; partecipazione a workshops, keynotes, e pitch competition; incontri con imprese europee, potenziali partner ed esperti; realizzazione di pitch di presentazione del business ad investitori internazionali. La presentazione delle candidature dovranno pervenire antro e non oltre il 4 luglio 2016. Per registrarsi: https://platform.digitaltwisters.com/#/# 

Roche presenta “Roche per la Ricerca”: la prima edizione del bando che finanzia la ricerca scientifica indipendente 800.000 euro per percorsi innovativi nella medicina di precisione 
Ricerca e innovazione dovrebbero essere il motore dello sviluppo del nostro Paese e, nel campo della salute, rappresentano la chiave per migliorare la qualità di vita delle persone. Partendo da questi presupposti Roche ha lanciato un Bando per la Ricerca finalizzato al finanziamento di otto progetti di ricerca volti ad approcci farmacologici nell’ambito della medicina di precisione per un ammontare di 100.000 euro ciascuno. A beneficiare del finanziamento saranno progetti promossi esclusivamente da Enti pubblici o privati italiani, senza scopo di lucro, e da IRCCS. Fino al 30 settembre 2016 sarà possibile avanzare la candidatura direttamente sul sito www.rocheperlaricerca.it.

Al via la seconda edizione di Bioupper, la piattaforma per startup che punta a valorizzare le bioscienze per la crescita del Paese
BioUpper, la prima piattaforma italiana a sostegno dei giovani talenti che vogliono creare startup nel campo delle scienze della vita, è pronta a ripartire. Dopo il successo della prima edizione, Novartis Italia e Fondazione Cariplo, con la collaborazione con PoliHub e Humanitas, hanno presentato, presso il Ministero della Salute a Roma, la seconda edizione del progetto. L’obiettivo è quello di sostenere i ricercatori che si sentono ancora troppo distanti dal mondo del business a elaborare e sviluppare progetti innovativi. I più meritevoli verranno accompagnati in un percorso su misura che consentirà loro di accedere a risorse, strutture e relazioni in un settore all’avanguardia come quello medico-scientifico. I termini per presentare la candidatura scadono il prossimo 30 settembre. Per maggiori informazioni: http://www.bioupper.com/

Nuovo ingresso in TLS. Entra il Polo d’Innovazione di Genomica, Genetica e Biologia
Il Polo d’Innovazione di Genomica, Genetica e Biologia (Polo GGB), centro di alta specializzazione nel campo delle scienze della vita, ha scelto Toscana Life Sciences come sede per le proprie attività nelle aree della genomica e della genetica. L’ingresso della società nell’incubatore fa salire a tredici le imprese di ricerca e servizi localizzate in TLS, che arrivano a ventinove contando anche le affiliate e i gruppi di ricerca. All’interno dell’incubatore senese, Polo GGB amplierà, in particolare, la propria piattaforma di sequenziamento di nuova generazione e l’infrastruttura computazionale per l’analisi dei dati genomici. Polo GGB porta con sé, insieme a competenze ad alto valore aggiunto e strumentazioni innovative, una fitta rete di collaborazioni internazionali con istituzioni scientifiche di grande prestigio, tra cui l’Imperial College di Londra, l’Università di Oxford, l’Università di Washington, l’Università di Creta e l’Istituto Pasteur di Parigi, oltre ad essere è uno dei partner del progetto Target Malaria, finanziato dalla Fondazione Bill e Melinda Gates, che ha l’obiettivo di sviluppare zanzare geneticamente modificate per il controllo della malaria. Per maggiori informazioni: http://www.toscanalifesciences.org/it/2016/06/nuovo-ingresso-nellincubatore-entra-il-polo-dinnovazione-di-genomica-genetica-e-biologia-tls/

RED BIOTECH 
Scoperta una nuova funzione del gene Otx2 nelle cellule staminali embrionali

La ‘pluripotenza’ è la capacità delle cellule staminali embrionali di generare tutti i tipi di cellule staminali somatiche, che rende le staminali tanto preziose e famose. Uno studio condotto dal team diretto da Antonio Simeone dell’Istituto di genetica e biofisica ‘Adriano Buzzati-Traverso’ del Consiglio nazionale delle ricerche (Igb-Cnr) di Napoli, pubblicato sulla rivista 'Cell Reports', svela ora il ruolo di rilievo del gene regolatore Otx2 nella definizione dello stato delle cellule pluripotenti in vivo e in vitro e che questo dipende dal legame che esso ha con il gene Nanog. Otx2 è un gene regolatore noto anche per avere una funzione essenziale nello sviluppo del cervello. Per valutare l’effettivo contributo del gene, i ricercatori hanno generato cellule geneticamente modificate constatando che impedendo il legame tra Otx2 e la regione regolatrice del gene Nanog si genera una profonda alterazione dell’identità sia delle Esc in vitro sia dell’epiblasto nell'embrione precoce. Per maggiori informazioni: http://www.igb.cnr.it/highlights/scoperta-una-nuova-funzione-del-gene-otx2-nelle-cellule-staminali-embrionali

Leucodistrofia metacromatica: su Lancet nuovi risultati dei ricercatori del SR- Tiget
La terapia genica messa a punto nei laboratori dell’Istituto San Raffaele Telethon per la terapia genica di Milano (SR-Tiget) conferma la sua efficacia per il potenziale trattamento precoce della leucodistrofia metacromatica (MLD), rara malattia neurodegenerativa causata dall’alterazione di un gene chiamato ARSA (arilsulfatasi), che porta alla perdita progressiva delle capacità cognitive e motorie dei bambini che ne sono colpiti. I risultati, pubblicati sulla rivista scientifica The Lancet, descrivono i risultati dell’osservazione sui primi nove pazienti su 20 trattati nel contesto di uno studio clinico di fase 1-2 avviato nel 2010 e ancora in corso. I pazienti hanno ricevuto una infusione di cellule staminali ematopoietiche ottenute dal loro midollo osseo e corrette in laboratorio attraverso l’uso di “vettori” o “navette” per trasportare il gene terapeutico ARSA. Per maggiori informazioni: http://www.hsr.it/press-releases/leucodistrofia-metacromatica-su-lancet-nuovi-risultati-dei-ricercatori-del-sr-tiget/