Biotech.com Newsletter

Le ultime notizie dal mondo delle biotecnologie italiane

N.17/ NEWSLETTER QUINDICINALE

29 nov, 2016

BIOTECH 
Tre milioni per lo sviluppo delle biotecnologie – domande aperte fino al 31 gennaio 2017

Il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione 3 milioni di euro, a valere sul fondo FCS (Fondo per la Crescita Sostenibile), per supportare progetti transnazionali di innovazione industriale in tutti i campi applicativi delle biotecnologie. Il bando mira a sostenere progetti di sviluppo sperimentale e ricerca industriale realizzati da imprese italiane in collaborazione con altre imprese europee, anche con il coinvolgimento di organismi di ricerca e diffusione della conoscenza. La scadenza per la presentazione delle domande è il 31 gennaio 2017. Per maggiori informazioni: http://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/eurotrans-bio/dodicesimo-bando-eurotransbio

RED BIOTECH 
Biopsia liquida, Bioscience Genomics presenta SCED: geni sotto controllo per giocare d’anticipo contro il cancro

Analizza oltre 50 geni e 2.800 mutazioni note, permette la diagnosi precoce di oltre 100 tipi di cancro e promette una rivoluzione per la diagnostica in oncologia. Si chiama SCED, acronimo di Solid cancer early detection, ed è il test che, attraverso un prelievo di sangue, esegue la mappatura e il monitoraggio delle mutazioni genetiche coinvolte nei tumori solidi. Un fiore all’occhiello della ricerca Italiana, presentato da Bioscience Genomics, spin-off dell’Università di Roma Tor Vergata. Un’innovazione che si muove sul terreno della biopsia liquida, ma con una marcia in più: la tecnologia Sced è unica – spiegano gli esperti– poiché incrocia l’analisi del DNA libero circolante (ctDNA) con quella del DNA germinale e delle cellule tumorali circolanti (CTC), spingendo agli estremi i livelli di affidabilità. Per maggiori informazioni: http://www.genbio.it/?p=chisiamo

Trapianti di midollo da genitori, la tecnica con il gene "suicida" abbatte i rischi di mortalità
I ricercatori dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù hanno messo a punto una nuova tecnica che riduce a zero il rischio di mortalità nei bambini affetti da difetti congeniti del sistema immunitario che necessitano, in assenza di un donatore compatibile, del trapianto di midollo da uno dei genitori. Il risultato eccezionale è stato ottenuto grazie all'utilizzo di un gene "suicida" in grado di tenere sotto controllo eventuali infezioni dovute al trapianto. È la prima sperimentazione di questo genere nel mondo. I dati verranno presentati a San Diego in California, il 3 dicembre 2016 nel corso del 58esimo meeting annuale della società americana di ematologia e dimostrano una guarigione del 100% dei bambini con immunodeficienze primitive. Tutti i 20 pazienti trattati con l'infusione del gene suicida hanno fatto registrare la completa riuscita del trapianto di midollo. Questi risultati sono in corso di validazione anche per i pazienti leucemici. I ricercatori si aspettano, infatti, che le cellule del donatore modificate  con il gene suicida, oltre ad abbattere la possibilità di infezione, possano nei pazienti leucemici ridurre il rischio che la malattia si ripresenti. Per maggiori informazioni: http://www.ospedalebambinogesu.it/gene-suicida#.WDwYIVLbLow

Individuato il "tallone d'Achille" dei tumori al seno più aggressivi
Si chiama ECM3 il profilo di espressione genica arricchito in proteine della matrice extracellulare, con il quale è possibile identificare i tumori al seno più aggressivi. I meccanismi biologici alla base dell’aggressività segnalata da tale profilo non erano noti e sono stati scoperti tramite uno studio con modelli murini. Alla ricerca hanno partecipato ricercatori dell'Istituto Nazionale dei Tumori, con la collaborazione dell’Università di Palermo. I risultati, ottenuti con il sostegno dell'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC), sono stati pubblicati sulla rivista Cell Reports. I ricercatori hanno dimostrato l'efficacia degli aminobifosfonati, farmaci già utilizzati nel trattamento dell’osteoporosi, in combinazione alla chemioterapia tradizionale, nell'interrompere l’effetto nocivo della matrice extracellulare sul sistema immunitario. Questi farmaci agiscono sulle cellule mielodi e le riattivano indirizzandole a una funzione anti-tumorale. Per maggiori informazioni: http://www.istitutotumori.mi.it/modules.php?name=News&file=article&sid=325

APPUNTAMENTI
Il 1° dicembre a Milano – Nuove prospettive della genetica vegetale: protezione della proprietà intellettuale e ricerca pubblica

L'Istituto di Biologia e Biotecnologia Agraria e la struttura “Valorizzazione della Ricerca” del Consiglio Nazionale della Ricerca in collaborazione con la Società Italiana di Genetica Agraria organizzano il Convegno "Nuove prospettive della genetica vegetale: protezione della proprietà intellettuale e ricerca pubblica" un momento di riflessione, approfondimento e confronto fra produttori, ricercatori e legislatori sul tema. Per maggiori informazioni: http://assobiotec.federchimica.it/eventi/eventi-settore-agricoltura

Il 2 dicembre a Bologna –L’eredità di Nazareno Strampelli
Doppio appuntamento a Bologna il prossimo 2 dicembre per celebrare il 150° anniversario della nascita di Nazareno Strampelli, ricercatore che permise di rivoluzionare la granicoltura mondiale. Per maggiori informazioni: http://assobiotec.federchimica.it/eventi/eventi-settore-agricoltura