Biotech.com Newsletter

Le ultime notizie dal mondo delle biotecnologie italiane

N.9/ NEWSLETTER QUINDICINALE

12 lug, 2017

RED BIOTECH
La firma genetica che accomuna obesità, diabete e cancro alla mammella
Grazie a un approccio innovativo nell’analisi dei Big Data, un gruppo di ricercatori del Centro della Complessità e dei Biosistemi (CC&B) dell’Università di Milano è riuscito a identificare una sorta di firma genetica comune a obesità, cancro alla mammella e diabete. Usando un nuovo approccio, basato sulla combinazione di due diverse tecniche chiamate decomposizione ai valori singolari e analisi di deregolazione dei pathway, i ricercatori sono riusciti a individuare 38 geni che sono espressi in maniera diversa negli adipociti provenienti da soggetti obesi, confrontati con quelli provenienti da soggetti non obesi. Una sorta di firma genetica che sembra caratterizzare in maniera specifica la condizione di obesità, indipendentemente dal genere del soggetto. Questi geni sono soprattutto associati a processi di infiammazione e risposta immunitaria e a complicazioni note dell’obesità come il diabete di tipo 2 e l’infertilità. Essi, inoltre, sono deregolati in maniera simile nel caso di cancro alla mammella, il che sembra quindi confermare l’associazione fra questo tipo di tumore e l’obesità. Alcuni di questi geni potrebbero, quindi, rappresentare degli interessanti marcatori biologici, utili non solo per ulteriori ricerche su questi temi, ma, eventualmente, anche per possibili scopi diagnostici.
Per maggiori informazioni: www.unimi.it/cataloghi/ufficio_stampa/La%20Porta%20-%20firma%20genetica.pdf

GREEN BIOTECH
Svelato il genoma dell'antenato del frumento duro
Anche il CREA, con il suo Centro di ricerca Genomica e Bioinformatica, ha contribuito al sequenziamento del genoma del farro selvatico – il progenitore del nostro frumento - pubblicato sulla prestigiosa rivista “Science” da un team internazionale guidato dall’Università di Tel Aviv. Si tratta del primo sequenziamento realizzato ad alta risoluzione per il frumento, con un livello qualitativo mai raggiunto in precedenza, che consente una lettura molto dettagliata, nonostante il genoma del farro selvatico sia circa il triplo di quello umano.
“Il CREA Genomica e Bioinformatica – ha spiegato il suo direttore Luigi Cattivelli – ha partecipato con le proprie competenze bioinformatiche all’identificazione della funzione dei geni, cioè la parte più interessante per la genomica del futuro, poiché permette di svelare i meccanismi di accensione e spegnimento coordinati degli oltre 65.000 geni presenti nel genoma del farro selvatico”. Un traguardo ancora più importante se si considera che il suo sequenziamento ad alta risoluzione apre la strada a quelli di frumento duro e tenero, attesi nei prossimi mesi. Per maggiori informazioni: http://www.crea.gov.it/crea-su-science-dal-genoma-del-farro-risposte-per-lagricoltura-di-oggi-e-di-domani

APPUNTAMENTI
IFIB 2017, aperte le registrazioni
Aperte le registrazioni per la settima edizione di IFIB, l'Italian Forum on Industrial Biotechnology and Bioeconomy che si terrà a Roma il 5 e 6 ottobre. IFIB è il primo evento italiano dedicato interamente alla Bioeconomia e punto di riferimento nell’area Euromediterranea. Un appuntamento internazionale che riunisce mondo accademico, investitori, R&S e imprese del biotech industriale per portare all’attenzione del mercato nuove tecnologie intese come vettori di crescita economica.  La partecipazione all’iniziativa è gratuita previa registrazione sul sito https://www.b2match.eu/ifib2017 entro giovedì 22 settembre. 

“Italia, hub di ricerca, sviluppo ed innovazione  in Europa nel settore pharma–biotech”
A Roma presso il Nobile Collegio Chimico Farmaceutico in via in Miranda 10 giovedì 20 luglio si terrà il convegno “Italia, hub di ricerca, sviluppo ed innovazione in Europa nel settore pharma–biotech”. Dalla ricerca (sperimentazione preclinica e clinica) all’accesso alle terapie per i pazienti, in un Paese come l’Italia, il rapporto tra Accademia, Istituzioni, Industria e Start up può favorire il finanziamento della ricerca, la protezione brevettuale, la creazione di nuove aziende altamente qualificate. Il dialogo e la sinergia pubblico-privato rappresentano un pilastro fondamentale in un ecosistema innovativo. Proprio per questo, l’Italia dovrà prepararsi al meglio per essere competitiva come candidata a ospitare l’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA). Interverrà sul tema “L’innovazione pharma-biotech in Italia” il Presidente di Assobiotec, Riccardo Palmisano. Per maggiori informazioni: https://www.maprovider.com/index.php/it/eventi/prossimi-eventi/item/145-italia-hub-di-ricerca-sviluppo-ed-innovazione-in-europa-nel-settore-pharma-biotech

OPPORTUNITA’
Bando “Start to Be Circular”
Il bando “Start to Be Circular”, promosso dalla Fondazione Bracco in collaborazione con la Fondazione Giuseppina Mai di Confindustria e Banca Prossima, ha l’obiettivo di promuovere la transizione verso una crescita sostenibile attraverso iniziative imprenditoriali innovative che impattino su importanti fasi del ciclo economico-produttivo. 
Il bando, giunto alla sua seconda edizione, intende favorire l’imprenditorialità tra i giovani e diffondere i valori dell’economia circolare tramite la promozione e realizzazione di nuove catene del valore nelle quali le risorse naturali restino all’interno del sistema economico. Il bando ha un valore complessivo di oltre 130 mila euro e include un percorso d’incubazione per le prime tre startup selezionate presso l’incubatore Speed MI Up dell’Università Bocconi, di Camera di Commercio di Milano e del Comune di Milano comprensivo dei servizi di formazione e tutoring offerti dalla Faculty Bocconi. La Fondazione Mai metterà a disposizione delle prime due startup classificate un premio di 10.000 euro complessivi, da dividere in parti uguali, che i team selezionati potranno utilizzare per l'avvio delle attività, la costituzione delle società o altri servizi accessori. Le domande potranno essere presentate direttamente sul sito fondazionebracco.speedmiup.it fino al  3 novembre alle 12, seguendo le istruzioni pubblicate sul sito. 

Call internazionale per progetti nelle Life Science
Ultimi giorni di apertura della call internazionale per partecipare al programma di sostegno per nuove idee imprenditoriali nel campo delle Life Science, Open Accelerator. Sarà possibile inviare la propria domanda di adesione fino al 16 luglio. Qui la locandina dell’iniziativa. Per maggiori informazioni: www.openaccelerator.it, info@openaccelerator.it.