Assobiotec Award

Logo_Assobiotec Award

L’Assobiotec Award nasce nel 2008 come riconoscimento assegnato alle personalità e/o enti che si sono particolarmente distinti nella promozione dell’innovazione, della ricerca scientifica e del trasferimento tecnologico. Un premio quindi all’impegno nella concreta valorizzazione della conoscenza. Con questo premio, Assobiotec vuole richiamare all'attenzione pubblica il valore dell’innovazione, indispensabile strumento di progresso e di benessere, e quindi segnalare il merito di chi concretamente si adopera per favorire la creazione di network virtuosi nelle aree a maggiore innovazione.

I premiati:


2018 Award

2018: Francesco Sinigaglia, ricercatore e imprenditore

Motivazioni: per lo straordinario entusiasmo verso il progresso scientifico; la sua capacità di trovare sempre percorsi nuovi e innovativi, il contributo fondamentale allo sviluppo di nuove terapie; la scelta di mettere a frutto le proprie competenze per la nascita e lo sviluppo del settore biotech italiano

2017 Award

2017: Riccardo Cortese, scienziato e imprenditore

Motivazioni: per la passione, la determinazione e il coraggio che hanno caratterizzato negli anni  il suo impegno in ambito scientifico.
E inoltre, per essere riuscito a trasformare la conoscenza in innovazione e valore, raggiungendo risultati di grande rilievo e con importanti ricadute sociali. 

bonino

2016: Emma Bonino, politica attiva a favore della libertà della scienza

Motivazioni: per la viva passione e il coraggio che hanno caratterizzato il suo impegno a favore della libertà di scienza; per il suo essere sempre stata in prima linea, come Parlamentare, come Commissario Europeo e come Ministro, nella battaglia per il diritto al progresso scientifico; per avere sostenuto, con competenza e determinazione, il valore dell’innovazione.


2015 Award

2015: Elena Cattaneo, scienziata e senatrice a vita

Motivazioni: per l’impegno che ha animato e continua ad animare la sua attività professionale, personale e politica, che la vede protagonista sulla frontiera della ricerca e dell’innovazione biotecnologica nell’area delle neuroscienze, dove ancora numerosi sono i bisogni di cura insoddisfatti; nel campo della divulgazione scientifica, volta a stimolare l’interesse per la cultura scientifica rendendola accessibile e apprezzabile dal grande pubblico, del sostegno all’attività dei giovani ricercatori e dell’attività legislativa, affinché essa sia sempre più basata sulle evidenze scientifiche e non su ideologie e pregiudizi.


2014Award

2014: Edoardo Boncinelli, ricercatore, saggista, divulgatore scientifico

Motivazioni: per l’attività di ricerca nel campo della genetica e della biologia molecolare, con particolare riferimento agli studi sullo sviluppo embrionale condotti sull’organismo Drosophila melanogaster e sui vertebrati, che hanno portato alla scoperta dei geni omeotici, geni che specificano le strutture caratteristiche dei segmenti corporei, contribuendo in maniera decisiva alla comprensione dei meccanismi di formazione dell’asse corporeo nell’uomo, e per i brillanti studi nell’ambito delle neuroscienze, quali le indagini e l’approfondimento delle funzioni mentali superiori e le dinamiche di sviluppo della corteccia cerebrale.


cnr

2013: Consiglio Nazionale delle Ricerche – Ritirato da Luigi Nicolais (Presidente)

Motivazioni: Il Consiglio Nazionale delle Ricerche, il più grande ente pubblico di ricerca italiano, compie 90 anni nel 2013. Dalle sue origini il CNR è sempre stato il principale attore della ricerca scientifica italiana svolgendo ruoli di indirizzo, di agenzia di finanziamento, di coordinamento di grandi progetti di interesse nazionale e internazionale, di interfaccia tra il mondo della ricerca scientifica e quello dell'impresa. Tutte le attività sono sempre state svolte con l'obiettivo di potenziare e qualificare l’offerta e la domanda di ricerca e innovazione per lo sviluppo e la crescita competitiva del Paese.


rappuoli

2012: Rino Rappuoli, Global Head, Vaccines Research, Novartis Vaccines & Diagnostics

Motivazioni: per l’impatto delle sue scoperte scientifiche nel campo dell’immunologia, che hanno permesso di ottenere vaccini innovativi di grande importanza contro le principali malattie infettive, in grado di migliorare significativamente la salute pubblica, e per aver contribuito a fare dell’Italia, ed in particolare di Siena, un polo d’eccellenza a livello internazionale per la ricerca e lo sviluppo nell’ambito della vaccinologia, favorendo l’attrazione sul territorio di significativi investimenti, che hanno dato luogo ad un considerevole aumento dell’occupazione qualificata.


ugo

2011: Renato Ugo, Presidente Fondatore di Assobiotec (premio speciale in occasione del 25ennale dell’Associazione)

Motivazioni: per il contributo dato negli anni ’80 e ’90 al sostegno dello sviluppo nei laboratori industriali, oltre che nell’insegnamento accademico delle biotecnologie, e per la sua pionieristica attività come primo Presidente Fondatore di Assobiotec.


2011 Award

2011: Telethon, nella persona del Presidente, Luca Cordero

Motivazioni: Per lo straordinario impegno, dal 1990, nel favorire in Italia la ricerca scientifica sulla distrofia muscolare e le altre malattie genetiche, oltre che l’avanzamento di terapie innovative al servizio dei pazienti. Grazie all’attività di Telethon, tutta la ricerca italiana ha potuto compiere formidabili passi in avanti posizionandosi a livelli di assoluta eccellenza in ambito internazionale.


2010Award


2010: Umberto Veronesi, Direttore Scientifico Istituto Europeo di Oncologia (IEO)

Motivazioni: per l’impegno che ha animato l’attività professionale e personale di Umberto Veronesi, sempre protagonista sulla frontiera della ricerca e dell’innovazione, con una particolare attenzione nel mettere al servizio del paziente le tecnologie più avanzate, innanzitutto nell’area prescelta, l’oncologia.


moratti


2009: Letizia Moratti, Sindaco di Milano

Motivazioni: per l’impegno che ha animato l'attività di Letizia Moratti dal 2000 ad oggi, un impegno che si è manifestato nella concreta promozione delle biotecnologie italiane, come testimoniano le numerose attività che ha avviato nella sua veste di Sindaco di Milano, e, in precedenza, anche di Ministro della Pubblica Istruzione, dell’Università e della Ricerca Scientifica.


2008 Award

2008: Ronald P. Spogli, Ambasciatore degli Stati Uniti in Italia

Motivazioni: per l’impegno e lo spirito innovativo che hanno animato l'attività dell'Ambasciatore Ronald P. Spogli dal suo arrivo in Italia nell'estate del 2005 ad oggi, un impegno che si è manifestato in particolare nella promozione del trasferimento tecnologico nel campo delle biotecnologie, come testimoniano le numerose attività che lo hanno visto promotore ed animatore di sinergie tra imprese innovative italiane e americane. L’attività di Ronald P. Spogli in questi ambiti è testimoniata dalle numerose iniziative che ha saputo attivare, che spaziano da taluni programmi rivolti alla promozione del trasferimento tecnologico, alle attività di stimolo del networking tra istituzioni di ricerca e imprese, alla erogazione di borse di studio, oltre che ad attività di interscambio tra Venture Capitals americani e realtà italiane.

Dove siamo

20149 Milano
Via Giovanni da Procida, 11
Visualizza mappa 
Tel. +39 02.34565.1
Fax. +39 02.34565.310
Segreteria Assobiotec
Tel. 02 34565.383
assobiotec@federchimica.it